Sei qui: Home  >  Biografia   >   L'interesse per la porcellana cinese
TORNA INDIETRO

L'interesse per la porcellana cinese

Anno: 2011 - Genere: Personale - Editore: I miei interessi

0 commento


My Interest of Chinese Porcelain 4

Da Sotheby's a Londra

           L’interesse per la porcellana cinese 

Tutto è cominciato con una conferenza che ho seguito due anni fa ad Atene. Mentre seguivo la storia della porcellana cinese, entravo in un labirinto di dinastie, di luoghi della lontana Cina, e soprattutto sentivo pronunciare nomi impossibili da ricordare. Tuttavia, la cosa che sopra ogni altra  mi ha colpito, è stata la rara bellezza degli oggetti di porcellana impressi sulle diapositive, che venivano proiettate, un fascino tale da stimolarmi ad approfondirne la conoscenza. Il percorso richiedeva pazienza, attenzione, tempo e dedizione.

Prima, con la mappa in mano, mi sono immersa nella geografia della Cina. E quindi ho tracciato idealmente la linea lungo la quale  erano collocati i più importanti forni. Dopo ho cominciato a memorizzare le dinastie  cercando  di pronunciarne  correttamente il nome. Poi ho studiato la produzione rispettivamente di ogni epoca e contemporaneamente osservavo gli oggetti. Li guardavo… e riguardavo con la lente nelle immagini sui libri finché  non mi stancavo, eppure ancora continuavo, rapita da quella raffinatezza e unicità.

My Interest for Chinese Porcelain 4Il passo seguente è stato andare a Londra, al British Museum, a visitare la sala 33, dedicata all’arte cinese e la sala 54 dove è collocata la collezione di Sir Percival David. La più importante collezione di porcellane cinesi nel mondo fuori dalla Cina. Ben protette nelle vetrine allarmate riflettevano la loro preziosità e incantavano il mio sguardo. Forma, colori, disegni, erano stupefacenti.

My interest for the Chinese Porcelain Ewer Qing dynasty. BM3Ma non mi sono fermata là. Il percorso richiedeva la sensazione, il feeling. Cioè il tocco. Così sono andata a Sotheby’s (la famosa casa d'Asta inglese). “Questo, per favore”, ho detto alla gentilissima signorina del negozio, e lei ha aperto la vetrina ed ha messo nelle mie mani una coppa, color rosso, della dinastia Ming. Ed è stato il culmine della mia conoscenza con queste porcellane pregiatissime. Toccare quel raro oggetto era tutt’altro che guadarlo. Leggero come una piuma, finissimo come un foglio di carta, perfetto nella sua forma rotonda, mi ha suscitato subito il desiderio di accarezzarlo. Dopo lo’ho restituito alla signorina e lei con attenzione lo ha  riposto nella vetrina.

Curiosa, il giorno seguente sono ritornata a Sotheby’s a seguire l’asta. La piccola coppa, radiosa nella sua monocromia, è stata venduta dieci volte più del suo prezzo iniziale. E dopo chissà? Forse è ritornata in Cina?  

Nelle immagini: Pittura cinese del XIII secolo al Metropolitan Museum of Art, New York. Pittore: Qian Xuan

Fiasche di porcellana Famiglia Rosa, Dinastia Qing, Sir Percival David collection, British Museum

Brocca di porcellana, Dinastia Qing, Sir Percival David Collection, British Museum

 

Il libro L'INDIA e il mio giardino persiano, illustrato con fotografie a colori, è disponibile su:

Italian India smallAmazon Kindle: http://www.amazon.it/dp/B01JDDPENW

Kobo Books: https://store.kobobooks.com/it-it/ebook/l-india-e-il-mio-giardino-persiano

Google Play Books: https://play.google.com/store/books/details?id=Uy3CDAAAQBAJ

Apple iBooks: https://itunes.apple.com/it/book/id1139607863

YouTube Book Trailer L’INDIA e il mio giardino persiano: https://youtu.be/CaDLgxrY4rs

 

 

nessuno ha commentato ancora

Login per inviare un commento Login here.

Puoi inserire commenti solo dopo aver effettuato il login



Grazie per il tuo commento

Il tuo commento è stato presentato ed è ora in attesa di conferma