Sei qui: Home  >  In viaggio   >   Il Caravanserai
TORNA INDIETRO

Il Caravanserai

pubblicato il 23/01/18 in In viaggio

0 commento

Caravanserai2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il riposo nel deserto

Erano gli alberghi del deserto, dove le carovane entravano dopo un lungo viaggio attraverso il deserto con la loro andatura lenta  e sotto un sole cocente. Pellegrini, commercianti, viaggiatori colti, inviati reali, seduti sulla scomoda schiena dei cammelli, seguivano tutti un preciso percorso da una grande città dell’Oriente ad un’altra, un cammino sempre uguale, rimasto inalterato per secoli.

Caravanserai 3

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I primi a inventare i caravanserai furono gli antichi Persiani, molti si trovano anche ai giorni nostri in Oriente ed appaiono come delle strutture isolate  immerse in un paesaggio spoglio e arido, la testimonianza concreta di un mondo che non esiste più, raccontato soltanto da scrittori arabi e europei o dipinto da pittori che trovavano nell’esotismo la loro massima ispirazione.

Il Caravanserai 3Ho visitato alcuni caravanserai in Siria ed in Anatolia. Il mio primo sentimento, di fronte a questa sorta di locanda, è stato la malinconia. Subito dopo la curiosità ha iniziato a invadere la mia mente e mentre osservavo, piano piano capivo che il modo in cui erano costruiti si adattava bene allo scopo. Il piano terra era destinato  ai magazzini, al piano superiore c’erano le stanze per i viaggiatori, disposte come delle cellule, con un’ apertura rivolta verso il cortile interno, riservato ai  cammelli.

Caaravansei 4

 

 

 

 

 

 

 

 

E proprio mentre osservavo questo cortile ormai sgombro, deserto, la mia immaginazione viaggiava fantasticando sul suo passato ... una carovana  arriva dal deserto dopo averlo attraversato con una tempesta di sabbia e vento. Le loro scorte di acqua e cibo impoverite. I viaggiatori spossati dal viaggio. Subito una folla eterogenea di fornitori entra seguendo i nuovi arrivati.

Caravanserai i Shah Qazvin by Eugene Flandin2Arabi che indossano degli abiti spessi che avvolgono il loro corpo sodo, Turchi con  vestiti colorati, schiavi di razza etiope o degli scribi, ben vestiti con il calamaio appeso alla loro cintura. Tutte queste persone tra i cammelli, in piedi o  sedute per lo scarico, che rendono il tranquillo e silenzioso cortile di oggi un vivace e colorato bazar nella mia immaginazione.

Caravaserai 3

Nelle immagini: Il caravanserai Saruhan in Cappadocia, Turchia

Un caravanserai in Persia fotografato da Antoin Sevruguin

Il caravanserai Sultanhani in Anatolia, Turchia

Il Riposo dei Cammelli in un Caravanserai da Frère Charles Théodore

Il caravanserai Zeid-o-din in Yazd, Iran

Memorie de Viaggio IT 12

 

 

 

 

 

 

 

Gli e-book, illustrati con fotografie a colori, sono disponibili su:

Amazon Kindle collection: 
http://www.amazon.com/Barbara-Athanassiadis/e/B00FJ52YIM 

Kobo eBooks collection: 
http://store.kobobooks.com/Search?Query=barbara+athanassiadis

Google Play eBooks collection:
http://play.google.com/store/search?q=barbara%20athanassiadis&c=books

Apple iBooks collection:  
https://itunes.apple.com/us/author/barbara-athanassiadis/id955670302?mt=11

YouTube I miei viaggi nel mondo: https://www.youtube.com/playlist?list=PLrbC-aJ-0WKuwF4F-d-U2P6-m3dbKdkcz

 

 

 

 

 

 

 

nessuno ha commentato ancora

Login per inviare un commento Login here.

Puoi inserire commenti solo dopo aver effettuato il login



Grazie per il tuo commento

Il tuo commento è stato presentato ed è ora in attesa di conferma