Sei qui: Home  >  In viaggio   >   Il Palazzo Reale di Udaipur, India
TORNA INDIETRO

Il Palazzo Reale di Udaipur, India

pubblicato il 21/04/18 in In viaggio

0 commento

 

The City Palace of Udaipur 2

                                                                                                                            Il Palazzo Reale di Udaipur, India

 Uno dei maggiori complessi palaziali del mondo

...Mentre navigavamo verso il Lake Palace, davanti a noi si svolgeva il magnifico spettacolo di Udaipur, realizzato sulle rive del lago alla metà del Cinquecento dai maharaja di Mewar, i quali, secondo la leggenda, discenderebbero dal dio Sole. Furono gli unici esponenti della tribù Rajput che resistettero ai Moghul. Il loro orgoglio si respira come una musica osservando la mole imponente del Palazzo Reale (City palace) sopra le acque.

Ancorata al largo c’era una splendida imbarcazione d’epoca costruita con travi blu e con una scala rossa che conduceva a una piattaforma di legno anch’essa rossa, su cui si sedevano i principi quando andavano in gita con le consorti. Il Lake Palace era il loro palazzo d’estate e vi si trasferivano con tutta la corte. Si trattava di un paradiso galleggiante, di un’oasi di frescura e di poesia, e poiché adoravano le favole, invitavano poeti da tutta l’India.

The City Palace of Udaipur 5Dentro il palazzo c’era una serie di affreschi simili a miniature che raffiguravano battaglie con elefanti e guerrieri. Si trattava degli orgogliosi guerrieri Rajput, per i quali era un onore morire per la loro terra. Per la precisione, il titolo di maharaja – che proviene dal sanscrito e vuol dire “Grande re” – qui a Udaipur, già capitale del regno del Mewar, è Maharana, che vuol dire “guerriero”.

The City Palace of Udaipur 6Secondo il rito, lo pesavano con l’oro e l’argento, che in seguito venivano distribuiti al popolo. Per mettere alla prova il valore degli elefanti alla vigilia di qualche spedizione militare, somministravano loro dell’hashish e li facevano combattere in un’arena che noi potevamo vedere dalle terrazze superiori. Al di là si scorgeva la vista panoramica della città con i chiassosi bazar, il traffico frenetico delle strade percorse dai ciclomotori, dai risciò, da carri trainati dai cammelli, da mucche e da uomini in pigiama bianco... Un brano del libro L'INDIA e il mio giardino persiano

Il libro L'INDIA e il mio giardino persiano, illustrato con fotografie a colori, è disponibile su:

India and my Persian garden Italian 2 small10Amazon Kindle: http://www.amazon.it/dp/B01JDDPENW

Kobo Books: https://store.kobobooks.com/it-it/ebook/l-india-e-il-mio-giardino-persiano

Google Play Books: https://play.google.com/store/books/details?id=Uy3CDAAAQBAJ

Apple iBooks: https://itunes.apple.com/it/book/id1139607863

YouTube "L’INDIA e il mio giardino persiano" video: https://www.youtube.com/playlist?list=PLrbC-aJ-0WKvgI0SRse-Ysx2PSDjd9L7u

 

 

 

 

 

nessuno ha commentato ancora

Login per inviare un commento Login here.

Puoi inserire commenti solo dopo aver effettuato il login



Grazie per il tuo commento

Il tuo commento è stato presentato ed è ora in attesa di conferma