Sei qui: Home  >  Press   >   I Colori dell'Oriente a Venezia
TORNA INDIETRO

I Colori dell'Oriente a Venezia

pubblicato il 23/05/17 in Press

0 commento

Venice Colours of the Orient Venice 4

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I Colori dell’ Oriente a Venezia

Omaggio a una mia amica pittrice veneziana

Guardando la Basilica di San Marco, penso a quell’espressione che la definisce Favola d’Oriente. Quando chiudo gli occhi, vedo nella mia mente le stesse parole: a Venezia comincia l’Oriente. Tali parole non sono pronunciate alla leggera, ma sorgono da immagini incastonate nella memoria collettiva come le pietre preziose nei cabochons della Pala d’Oro. A mo’ di gabbiano, sorvolo a bordo di un jet gli antichi itinerari marittimi. È il mio Mediterraneo: Costantinopoli, le isole dell’Egeo, Cipro, Antiochia, Acra, Gerusalemme, Aleppo, Alessandria, Creta. Il leggendario Oriente mi è familiare. Lo amo, lo adoro, l’ho percorso in lungo e in largo. Le sue ricchezze e i suoi colori hanno riempito del loro bagliore Venezia conferendole la fama di “città d’oro” quando l’Europa si trovava ancora nelle tenebre del Medioevo.

Venice Colours of the East 7

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Da Bisanzio sono arrivate le cupole della Basilica, ornate di splendidi mosaici che ancora prima avevano viaggiato da Costantinopoli verso la cupola della Moschea di Omar a Gerusalemme e verso la Grande Moschea degli Ommeyadi a Damasco. Le calli tortuose di Venezia e i deliziosi giardini interni si ritrovano ad Aleppo, i palazzi sull’acqua con le gondole attraccateai pali ricordano quelli dei pascià con i loro caicchi tempestati d’oro, i chiassosi mercati di Rialto ricordano quelli di Chanià a Creta, e là in alto, sull’architrave che sovrasta le fortezze della Serenissima collocate lungo le coste greche, il leone alato simboleggiava l’onnipotenza di Venezia al tempo in cui il suo dominio si estendeva su quasi tutto il Mediterraneo. 

Venice Colours of the East 6L’immaginazione mi nutre, la storia mi arricchisce, l’arte spesso mi fa volare oltre me stessa suscitandomi emozioni che si mescolano alla razionalità. Ho bisogno di elaborare entrambe per scoprire la mia armonia personale, sostenuta dalla bellezza. Ecco perché resto incantata dal mondo della mia amica pittrice. Nei suoi soggetti veneziani, espressi con pennellate vigorose che incarnano uno stile in apparenza astratto, scorgo il caos dell’Oriente. Ossia, una fusione di colori accesi. A uno sguardo più attento, tuttavia, percepisco l’oggetto della mia ricerca.

Venice Colours of the Orient 6

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La solidità e l’imponenza della struttura, che scopro attraverso la formazione europea della pittrice la quale adotta un’architettura severa a sostegno di una ricca gamma cromatica, proprio come i chiassosi bazar dell’Oriente celano un sistema organizzato su una base rigorosa di principi e di regolamenti dietro i sacchi colmi di spezie odorose e di profumi inebrianti, La simmetria, a mio parere, non è tutto nell’espressione di un artista. A volte, anzi, essa appare noiosa. L’armonia, al contrario, è indispensabile, perché scandisce il ritmo di un’opera d’arte, come i rintocchi delle campane di San Marco che si perdono nel vento, svaniscono nel mare, riecheggiano nella campana di una chiesa ortodossa su un’isola greca e infine si odono ancora nella voce del “muezzin” che invita i fedeli alla preghiera, da qualche parte in Oriente.

Venice Colours of the Orient 7Questo è il nostro Mediterraneo. Le sue voci, i suoi ritmi, i beni che le sue genti si scambiano. Adesso e una volta, nel remLA oto passato. Esso è il nostro mare, che ci unisce e che trasporta tutto quello che conta nella nostra vita. In ogni ambito della nostra vita. E soprattutto ci sa sorprendere con la sua imprevedibilità. Guardando le pennellate turbolentedella pittrice intraprendo un viaggio senza alcun limite. Alla corte ottomana incontro Bellini, seduto secondo il costume degli Orientali, intento a dipingere il ritratto del sultano Maometto II, per le strade di Costantinopoli sento sbalordita la voce di Andrea Gritti che si esprime in un turco perfetto, vedo gli arabi insegnare i segreti dell’arte marinara ai veneziani ancora inesperti, le spoglie di San Marco trafugate ad Alessandria, Marco Polo che si spinge con le carovane fino all’Oriente più lontano alla ricerca del suo destino, e infine sorrido compiaciuta quando, durante un banchetto al Palazzo Ducale, la principessa bizantina unica tra gli invitati estrae  con un gesto di raffinatezza estrema una forchetta d’oro. 

Venice Colours of the Orient 8Ma oltre ai racconti, a innescare il meccanismo della mia fantasia sono anche le immagini. A queste anela la mia sensibilità, consapevole che il fragile mondo delle parole può svanire da un momento all’altro, che le parole si perdono facilmente nel ricordo. Al contrario, i colori restano. E io ne ho bisogno per sentire Venezia e l’Oriente, tutto questo mondo magnifico chela mia amica sa offrirmi attraverso il suo sguardo, perché a un certo punto la magia che mi trasmette si fonde con la mia. A volte mi domando che cos’è che accomuna una pittrice a una scrittrice, oltre ai colori e alle parole. Che sia il meraviglioso viaggio del sogno?  

Nelle immagini: Rialto

I mosaici dorati nella basilica di San Marco

Andando alla Biennale

L'elegante moschea Mecidiye sul Bosforo, Istanbul

La Regata Storica a Venezia

Il Battesimo dei Seleniti (particolare) di Vittore Carpaccio nella Scuola di San Giorgio degli Schiavoni, Venezia

Il libro La mia Venezia, illustrato con fotografie a colori, è disponibile su:

Small La+mia+Venezia22Amazon Kindle: http://www.amazon.it/dp/B00MI7OP72

Kobo Books: http://store.kobobooks.com/books/la-mia-venezia

Google Play Books: https://play.google.com/store/books/details?id=QaamBQAAQBAJ

Apple iBooks: https://itunes.apple.com/it/book/la-mia-venezia/id956920115?ls=1&mt=11

YouTube Book Trailer La mia Venezia: http://youtu.be/vsXT9aluhfk

                     

nessuno ha commentato ancora

Login per inviare un commento Login here.

Puoi inserire commenti solo dopo aver effettuato il login



Grazie per il tuo commento

Il tuo commento è stato presentato ed è ora in attesa di conferma