Sei qui: Home  >  Press   >   Portofino
TORNA INDIETRO

Portofino

pubblicato il 23/08/17 in Press

0 commento

Portofino 2 2In Italia ci sono molte belle località. Alcune però sono, oltre che belle, anche uniche, indimenticabili. Tra queste c’è Portofino, la perla della Liguria. Lo scrittore latino Plinio il Vecchio la menziona con il nome di Portus Delphini, a causa dei delfini che nuotavano al largo della baia. Non sappiamo se i primi abitanti fossero i Fenici, i Greci o i Romani. D’altro canto, più che la storia, a parlarci è la straordinaria bellezza che lo caratterizza.

Portofino fa parte del bagaglio dei miei ricordi più belli e credo che continui a incantarmi. Mi trattengo al massimo un paio di giorni, quando lascio Roma per recarmi nella Francia meridionale, ma è qui che mi godo quello che gli italiani chiamano il «dolce far niente». Così, l’unica attività a cui mi dedico sono passeggiate tranquille, senza stancarmi, né vado alla ricerca di bellezze nascoste dal momento che mi vengono offerte a piene mani.

Il mare, di un colore che varia dal verde scuro al blu cobalto, si insinua nelle piccole baie cinte da scogliere scoscese coperte di pini, di palme e di cipressi che nascondono ville dallo stile architettonico particolare, caratteristico del nord Italia. Percorro sentieri immersi nella vegetazione e a ogni curva scorgo un paesaggio spettacolare. Ma il segreto del fascino di Portofino non consiste nel semplicismo, quanto nella semplicità. Ogni elemento fa parte di un tutto armonico, lontano dall’affettazione.

Portofino 2Le case prospicienti il porticciolo aderiscono l’una all’altra, con le loro imposte verdi e i muri dipinti di ocra, di giallo e di rosso. Persino qui, in questo posto in cui l’arte non avrebbe posto, i colori contribuiscono a ingannarci. I balconcini, per esempio, se
mbrano veri mentre in realtà sono soltanto dipinti.

Prima che scenda la notte, i pescatori trascinano i caicchi sui ciottoli e soltanto le barche più grandi restano ormeggiate al centro della baia. I natanti a vela e gli yacht, invece, sono ormeggiati alla banchina occidentale del porto, ai piedi di un promontorio boscoso dominato dal castello Brown, dal nome del console inglese di Genova, che ne fu il proprietario. Α partire dagli anni Cinquanta cominciò a essere frequentata dagli attori e dalla bella gente del jet-set: Rex Harrison acquistò una villa sulle colline, mentre Ava Gardner, Laurene Bacall e Humphrey Bogart vi giunsero per le riprese del film La contessa scalza. Oggi Portofino non ha bisogno delle leggende del cinema. Grazie al fascino della sua semplicità, esso si impone ai proprietari delle splendide case sulle colline, capaci di apprezzare la bellezza del paesaggio. Una cena al Puny lo può confermare.

Portofino 4Il mio albergo si chiama Splendido. Grazie alla posizione panoramica, credo che sia uno dei più belli d’Italia. Si distingue per i giardini pensili abbelliti da piante esotiche e mediterranee, formula particolarmente apprezzata dai giardinieri della riviera ligure. L’albergo è dotato di un porticciolo collegato a esso mediante una serie di gradini . Occorrono al massimo dieci minuti e il percorso culmina con un arco di pietra, probabilmente medievale, affacciato direttamente sulla Calata, ossia sull’acqua, dove si trovano le boutique e i bar per l’aperitivo. Al tramonto, quando i turisti-pendolari sono andati via, è facile imbattersi in qualche famoso tycoon italiano intento a giocare a scacchi in un bar o una regina che passeggia con i figli. Momenti di relax per tutti.

La sera, mentre sono seduta sul terrazzo della mia stanza con vista sul castello illuminato, mi accorgo di aver scritto soltanto delle cose belle. Ma non si tratta di esagerazioni. Infatti in questo posto a cui la natura ha elargito doni a piene mani, la bellezza non è al servizio di un sogno, ma della realtà, che gli italiani sono capaci di valorizzare al massimo.

Nelle immagini: Il San Giorgio print di John Galbo e l'Hotel Splendido con la sua vista spettacolare 

I miei libri sull'Italia, illustrati con fotografie a colori, sono disponibili su:

Rita Italian eBooks 18

 

 

 

 


Amazon Kindle collection: 

http://www.amazon.com/Barbara-Athanassiadis/e/B00FJ52YIM

Kobo eBooks collection: 
http://store.kobobooks.com/Search?Query=barbara+athanassiadis

Google Play eBooks collection:
http://play.google.com/store/search?q=barbara%20athanassiadis&c=books

Apple iBooks collection:  
https://itunes.apple.com/us/author/barbara-athanassiadis/id955670302?mt=11

YouTube Book Trailers collection: 
https://www.youtube.com/channel/UCVrRV1t6IMfZWfq_TqLwnbg 

 

 

 

 

nessuno ha commentato ancora

Login per inviare un commento Login here.

Puoi inserire commenti solo dopo aver effettuato il login



Grazie per il tuo commento

Il tuo commento è stato presentato ed è ora in attesa di conferma